FANTOSMIA : UN DISTURBO POCO CONOSCIUTO

E’ un alluncinazione olfattiva , consiste nella percezione di un odore di cui però non è presente nessuna molecola nell’ ambiente circostante.
Gli odori in questione possono essere gradevoli e non, possono essere sentiti da una o entrambe le narici, possono essere onnipresenti oppure passeggeri.
La Fantosmia può comparire a seguito di : una lesione alla testa ,un infezione alle vie respiratorie, Morbo di Parkinson, fumo , problemi dentali, emicrania e esposizione a radiazioni.



Quando qualcosa emana un odore, significa che minuscole molecole sono evaporate dalla sua superficie e hanno raggiunto il nostro naso.
Nella parte superiore del naso c’è un tessuto che contiene cellule nervose specializzate chiamato nervo olfattivo ed è direttamente collegato al nostro cervello.
Queste cellule nervose hanno recettori che rilevano molecole microscopiche e inviano segnali elettrici al cervello, che le identifica come odore.
Nel caso degli odori fantasmi , questo processo non avviene ed i segnali elettrici che il cervello identifica come odore , non sono dati da fattori reali.

Come viene trattata la fantosmia?

Alcune persone affette da fantasmia scoprono che l’odore scompare gradualmente dopo alcuni mesi, senza la necessità di cure, altre hanno la possibilità di provare diversi trattamenti a seconda della causa scatenante.


Lascia un commento